Tommy Hilfiger

Bentornati carissimi lettori,

600full-tommy-hilfigercontinuiamo il nostro viaggio nel mondo della moda e delle case d’autore. Oggi vi parlo di Tommy Hilfiger, un altro grosso nome nel campo del fashion. Come di consueto vi faccio una piccola premessa storica, raccontandovi come ha fatto un giovane squattrinato americano di origini irlandesi, a fondare una casa di moda così rinomata.

Thomas Jacob Hilfiger, secondo di nove fratelli di una famiglia cattolica americana di origini irlandesi, nasce il 24 marzo del 1951 ad Elmira, un piccolo paese nello Stato di New York. Mentre frequenta la Elmira Free Academy, con un capitale di 150 dollari e venti paia di jeans, comincia la sua carriera di vendita al minuto. Una volta diplomato, decide di non proseguire gli studi ma di lavorare nella filiale di un negozio di New York, i magazzini Brown’s. E’ qui che inizia a disegnare capi “ad personam”, soprattutto jeans e pantaloni a zampa di elefante, seguendo le richieste e i desideri dei suoi clienti. Nel giro di poco tempo riesce ad aprire un negozio tutto suo nel centro di Elmira, che si chiama People’s Place. Purtroppo però, a causa dell’apertura di un vicino centro commerciale, nel giro di pochi anni il People’s Place dovrà chiudere i battenti. Il giovane Hilfiger continua a disegnare abiti per i dieci negozi che aveva sparsi nella parte settentrionale dello stato di New York e, nonostante non navigasse in ottime acque e avesse ricevuto diverse offerte di lavoro come Assistente Designer da stilisti come Calvin Klein e Perry Ellis, rifiutò sempre per perseguire obiettivi più grandiosi. E’ nel 1985 che, in occasione della sua prima sfilata, finalmente il marchio riuscì a sfondare e da allora i prodotti Hilfiger invadono il mercato. Nel 2007 Hilfiger ha venduto la sua attività per 1,6 miliardi di dollari, 16,80 $ ad azione, alla Apax Partners, una compagnia di investimenti privata.

Sul sito internet ufficiale, che è anche un e-commerce, cliccando sulla categoria Nuovi Arrivi si possono osservare capi come questi:

This slideshow requires JavaScript.

Mi piacciono molto i colori vivaci e le stampe.

Tra gli abiti donna guardate quanto sono belli questi:

This slideshow requires JavaScript.

Il mio preferito è il quartultimo, l’abito a strisce blu con cinta in vita. Il blu e il mio colore preferito e inoltre mi piace molto l’uso della cintura che sottolinea il punto vita. Con l’abito bianco corredato dalla borsa di paglia e il cappello coi sandali l’estate si avvicina.

Questi che seguono alcuni esempi di blazer da donna di Tommy Hilfiger:

This slideshow requires JavaScript.

E ancora qualche esempio di camicia:

This slideshow requires JavaScript.

Mi piacciono molto anche le scarpe col tacco:

 

This slideshow requires JavaScript.

Ma sono molto belle anche le ballerine a righe:

This slideshow requires JavaScript.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s